Raccolta di uova pasquali e presentazione della piattaforma web: successo per l’iniziativa promossa dal MeetUp locale

Un successo, il doppio appuntamento di domenica promosso dal locale MeetUp “Pedemontani in Movimento” in piazza Municipio. Gli attivisti a 5 stelle, durante la mattinata, hanno predisposto un gazebo per la raccolta di uova di pasqua che saranno destinate ai bambini dei Comuni del centro Italia, vittime del terremoto.La raccolta delle uova continuerà anche nelle domeniche del 26 marzo, del 2 e 9 aprile sempre in piazza Municipio dalle ore 9 alle ore 13 e in altri supermercati della zona.

Nel pomeriggio, invece, la novità assoluta: gli attivisti hanno dato vita ad una vera e propria rivoluzione in termini di trasparenza e comunicazione. Alle ore 18, sempre in piazza Municipio, è stata presentata la piattaforma web del MeetUp pedemontano (www.pedemontaninmovimento.it) alla presenza della portavoce locale e candidata a Sindaco di Piedimonte San Germano, Rosa Maiuccaro, del portavoce del MeetUp di Sora e consigliere comunale, Fabrizio Pintori e del Deputato del M5S, Luca Frusone. «Uno strumento molto importante – ha detto Pintori – che dà la possibilità al cittadino di poter cambiare e liberarsi dalle catene». Sul maxi schermo allestito in piazza è stata presentata questa piattaforma che darà la possibilità a tutti i cittadini di comunicare direttamente attraverso la rete.

La connettività è lo strumento più funzionale agli obiettivi primari del Movimento, che informa e coinvolge i cittadiniConnettività è lavoro, conoscenza e democrazia. E’ da queste tre prerogative che nasce il primo sito interattivo del Meetup dedicato al Comune di Piedimonte. Il Deputato del M5S, Frusone, ha detto: «Un portale dove i cittadini possono parlare direttamente con attivisti ed eletti senza intermediariesprimendo il loro punto di vista e avere il resoconto dell’attività svolta»Presentazione in grande stile da parte della portavoce del MeetUp e candidata a Sindaco di Piedimonte, Rosa Maiuccaro: «Il futuro appartiene a chi avrà l’abilità d’esplorare e sperimentare quelle che sono le potenzialità che la rete offre. Il più grande strumento di partecipazione che abbiamo oggi».

 

Giuseppe Antonelli, L’inchiesta – Pubblicato il 29/03/2017

 

Lascia un commento